Su questo sito usiamo i cookies. Proseguendo la navigazione accetti il loro utilizzo.

Consiglio Regionale Ordine Assistenti Sociali Lazio

Area Iscritti

Spazio 5 x mille

Cerca

Attenzione in base al nuovo Regolamento per la formazione continua e alle linee guida di indirizzo varate dal Consiglio Nazionale le indicazioni date per gli esoneri subiranno delle varazioni nel 2017, restano però valide per le richieste di esoneri del 2016

 

Le diverse tipologie:

 

Coloro che sono in pensione

Agli iscritti in pensione che dichiarano di non esercitare la professione di assistente sociale, viene riconosciuto un esonero totale, a partire dalla data dichiarata del pensionamento.

 

Coloro che sono disoccupati e gli occupati in altro settore lavorativo

Coloro che sono disoccupati e gli occupati in altro settore lavorativo possono vedersi riconosciuto l'esonero se tale condizione perdura da almeno 6 mesi, viene riconosciuto un esonero di 10 crediti formativi, proporzionale al periodo di non esercizio della professione. L’istanza può essere presentata una sola volta l’anno, è necessario specificare il periodo preciso (da quando e nelle note a quando), pertanto si chiede di presentarla alla fine dell'anno o alla fine della condizione suindicata.

 

Coloro che si sono trasferiti all’estero da almeno 6 mesi

I trasferiti all’estero possono vedersi riconosciuto l'esonero se tale condizione perdura da almeno 6 mesi , viene riconosciuto l'esonero per l’effettivo tempo di permanenza all’estero, che pertanto deve essere dichiarato.

 

Le Donne in maternità

Alle donne in maternità viene riconosciuto un esonero di 20 crediti di cui 5 deontologici nell’arco del triennio, il massimo previsto dal regolamento indipendentemente dalla periodo di astensione dall'esercizio della professione. Quindi l’istanza può essere presentata una sola volta per ogni maternità ed è necessario specificare la data di nascita del bambino/a (o dell'adozione che è a tutti gli effetti equiparata)

 

Chi ha usufruito di Congedo parentale

In caso di congedo parentale l’esonero può essere accordato limitatamente al periodo di durata dell’impedimento e in proporzione al periodo di astensione dall’attività professionale, possono essere valutati periodi continuativi e significativamente lunghi. Pertanto è necessario dichiarare con precisione il periodo (continuativo) di astensione dell'attività professionale.

 

Per Grave malattia o infortunio o a causa di forza maggiore

In caso di  grave malattia o infortunio o a causa di forza maggiore, di norma  l’esonero può essere accordato limitatamente al periodo di durata dell’impedimento e in proporzione al periodo di astensione dall’attività professionale (che deve essere di almeno 6 mesi), eccetto casi  eccezionali per la loro gravità e dettagliatamente documentati. Pertanto in questi casi è necessario allegare tutta la documentazione che si ritiene necessaria alla valutazione della richiesta.

Si ricorda che la documentazione va allegata in formato PDF.

 

Coloro che ricoprono un incarico politico o sindacale

In caso di incarico politico e sindacale che comporta il non esercizio della professione l’esonero può essere accordato limitatamente al periodo della sua durata e in proporzione al periodo di astensione dall’attività professionale (che deve essere di almeno 6 mesi).

Pertanto è necessario dichiarare con precisione l'incarico politico/sindacale ricoperto, il periodo (continuativo) di incarico in cui ci si è astenuti dall'attività professionale.